India del nord

L’India è uno dei paesi più belli e affascinati di tutto il mondo, ogni viaggiatore prima o poi desidera visitarla e date le sue grandi dimensioni si è costretti, per forza di cose, a dover scegliere quale parte esplorarne. Grazie a una società multiculturale che affonda le radici in grandi e gloriosi imperi, la storia di questo paese è molto ricca e complessa e oggi le tracce delle antiche città e dei templi monumentali sono sparse un po’ ovunque. Visitare l’India del nord può essere la soluzione più adatta per chi vi si reca per la prima volta.

Partendo da uno degli aeroporti italiani principali, è possibile raggiungere la capitale del paese, Nuova Delhi con un volo diretto, giunti in città potrete esplorarne le stupende architetture di epoca coloniale e gli antichi templi oppure, partire direttamente verso la prima tappa dell’India del nord. Generalmente è consigliato di trascorrere almeno un giorno a Nuova Delhi poiché, essendo il sede del governo della nazione e uno dei centri urbani più importanti, vi sono molte cose interessanti da vedere.

Organizzandovi con il vostro consulente di viaggio potrete partecipare a un mini tour della città appoggiandovi ad una agenzia locale. Proseguendo vi dirigerete nella regione del Rajasthan, la più grande provincia di tutta l’India del nord per raggiungere Jaipur, la “città rosa” chiamata in questo modo per via del colore spesso predominante dei palazzi e delle residenze private. Nonostante sia stata fondata nei primi anni del settecento, Jaipur possiede una struttura organizzativa molto avanzata, che divide tutto il suo territorio in reticolati ben definiti.

L’ospitalità indiana è assolutamente senza eguali in tutto il mondo e i colori forti e vibranti saranno una delle prime cose che noterete arrivando in città. Da vedere è sicuramente il grande bazar della città vecchia, dove si concentra un gran numero di artigiani che vendono i propri prodotti sia ai turisti sia ai residenti. Tappa successiva del viaggio potrebbe essere la città di Agra, tuttavia la distanza tra le due è piuttosto notevole, per questo motivo si compie solitamente una tappa intermedia per visitare Fatehpur Sikri, uno splendido complesso urbano che fu abbandonato alla fine del millecinquecento.

Fatehpur Sikri conobbe un periodo di grande fermento quando Agra era la capitale del paese. Tuttavia a causa dello spostamento del governo e del trasferimento della corte, Fatehpur Sikri non ricevette più il transito di merci pregiate e la sua economia declinò rapidamente, spingendo la popolazione ad abbandonarla. Dopo la visita di Agra dove si trova il famosissimo Taj Mahal, si ritornerà a Nuova Delhi. Questo è solo un esempio di come potrebbe svolgersi la vostra vacanza, per altre informazioni utili il consulente di viaggio sarà a vostra disposizione proponendovi, se lo desidererete, anche percorsi personalizzati.