Da sapere

Per chiunque stesse preparando o semplicemente pensando ad un viaggio in Nepal le cose da sapere sono tante per organizzare al meglio il viaggio.

Il Nepal è un paese ricco di fascino e suggestione, posto ai piedi della catena imponente e maestosa dell’Himalaya, essa regala paesaggi mozzafiato sempre diversi a seconda delle diverse ore della giornata.

Non dobbiamo pensare che il Nepal sia solo montuoso, perché al sud del paese le pianure subtropicali offrono al visitatore tutt’altra natura, il Nepal è veramente straordinario per la ricchezza della sua flora e della fauna, solo nel parco di Chitwan potrete incontrare elefanti, rinoceronti, tigri e tantissime altre specie animali che non mancheranno di emozionarvi e farvi vivere un’esperienza indimenticabile.

Visitare il Nepal significa anche incontrare una cultura millenaria: profonda, mistica e fatta di antichi riti e tradizioni, che si rivelano anche nel favoloso artigianato locale, la sapiente capacità di trasformare la materia del popolo nepalese ha dato vita alla meravigliosa architettura dei suoi palazzi, dei suoi templi e degli stupa, gli oggetti di artigianato nepalese sono vere e proprie opere d’arte, testimoni dello spirito del luogo.

Oltre a questa descrizione delle meraviglie del Nepal, vorrei accennarvi a tutte le possibilità di praticare sport avventurosi che questo paese potrà offrirvi: partendo dal trekking nella catena montuosa tra le più affascinanti del mondo, parapendio, rafting, escursioni in mountain bike e tanti altri, per avvicinarsi al massimo alla natura e alla bellezza di questa ambiente incontaminato.

A questo punto vorrei elencarvi delle informazioni di ordine pratico per riuscire a muovervi nel miglior modo sul territorio nepalese, intanto diciamo che la via più utilizzata per arrivare in Nepal è quella aerea arrivando dall’India, ad oggi in Italia esiste anche un volo diretto Milano-Kathmandu. Potete anche scegliere di arrivare via terra, in ogni modo le formalità di frontiera non cambiano, dovrete farvi rilasciare un visto che ha validità massima di tre mesi, e il prezzo varia a seconda del tempo richiesto, per ottenerlo avrete bisogno del passaporto con validità residua di almeno sei mesi e due foto formato tessera, questo genere di visto non è valido per le zone di trekking, per il quale dovrete richiedere un visto specifico all’ufficio immigrazione di Kathmandu.

Una volta entrati nel paese il secondo punto è trovare un alloggio, nelle grandi città la scelta è ampia, per tutti i prezzi e per tutte le necessità di confort desiderate, fuori dalle città la scelta diventa più esigua, dovrete accontentarvi, inoltre anche per quel che riguarda il cibo all’interno delle città principali troverete ogni tipo di cucina, ma al di fuori il piatto principale consiste in riso, zuppa di lenticchie e verdure cucinate al curry in linea di massima questo offre la cucina nepalese. Per finire vorrei scrivere poche parole sui trasporti, se non volete o non potete noleggiare un mezzo vostro e per la mountain bike non vi sentite abbastanza in forma, i mezzi di trasporto più utilizzati dai turisti sono gli autobus, vi consiglio quelli turistici un poco più costosi, ma senz’altro meno affollati e più confortevoli. Organizzate con cura il vostro viaggio in Nepal, e questo paese non mancherà di arricchire la vostra mente e il vostro spirito con il suo fascino antico, sospeso tra cielo e terra.