India del sud

Un tempo meta solo dei turisti più intrepidi, le regioni dell’India del sud attirano oggi un sempre crescente numero di turisti. In seguito all’indipendenza, questa particolare porzione del territorio indiano ha registrato, dal punto di vista economico, il più alto tasso di crescita dell’intero paese. Ciò ha ovviamente creato a un fiorente mercato turistico, che grazie a strutture alberghiere completamente ristrutturate, o di nuova costruzione, è in grado di assolvere ogni tipo di necessità.

Rispetto ad alcuni anni fa, raggiungere l’India è diventato molto più semplice per i turisti provenienti dall’Italia, dagli aeroporti di Roma e Milano esistono voli diretti che conducono direttamente alla capitale Nuova Delhi. Questa splendida città rappresenta il centro politico più importante del paese ed è uno straordinario esempio di architettura coloniale.

Il vostro tour dell’India del sud potrà a vostra scelta permettervi di esplorarla per un giorno, oppure ripartire direttamente alla prossima tappa del viaggio. In generale vale assolutamente la pena trascorrere un giorno a Nuova Delhi, la sua origine è completamente diversa da quella di ogni altra città dell’India.
La costruzione di Nuova Delhi fu richiesta dal governo britannico che aveva bisogno di un centro di potere ben organizzato. Esplorando l’India del sud troverete molte città antiche di cui alcune abbandonate ma splendidamente conservate, tuttavia nessuna assomiglia a Nuova Delhi.

Chennai può essere la prima tappa nell’esplorazione dell’India del sud, questa cittadina è un importante centro di scambio per tutto il sud del paese. Anticamente chiamata Madras, Chennai possiede degli straordinari bassorilievi di notevole pregio, entrati a far parte del patrimonio dell’Unesco. Il centro storico della città viene ancora oggi chiamato Madras e ospita numerosi mercati in cui fare piccoli acuisti. Proseguendo con l’itinerario potrete dirigervi verso Madurai compiendo tappe intermedie nelle città di Pondicherry, Tanjore e Trichy.  La cittadina di Trichy ospita uno dei complessi templari più belli e affascinanti di tutto il paese, il Ranganathaswami dedicato al dio Vishnu.

Questa struttura religiosa si presenta come una vera e propria cittadella fortificata con sette cinte murarie che le corrono intorno, all’interno vi sono diversi templi di varie dimensioni con decori pregiati e ricercati.

Anche nel Ranganathaswami troverete diverse bancarelle con prodotti tipici di ogni genere, dall’artigianato alle spezie. Madurai, uno dei centri più importanti del paese, con oltre duemilacinquecento anni di storia alle spalle, è un fiorente mercato industriale e agricolo. Madurai è una delle principali esportatrici floreali di tutto il mondo e ospita il tempio di Meenakshi. Proseguendo con l’itinerario visiterete molte altre città per giungere un fine a Bangalore da cui ripartire verso casa.

Questo itinerario è solo una delle tante possibilità, il consulente di viaggio potrà proporvi altri percorsi interessanti e diverse escursioni. Attraverso un consulente di viaggio specializzato potrete valutare le diverse offerte del mercato turistico, selezionando quelle più interessanti per voi e rendendo ogni giornata unica e singolare.